Continuando il nostro viaggio tra i segreti del sito Sharkscope, scopriamo che un posto del tutto particolare è occupato dalla modalità di visualizzazione grafica dei dati. Infatti, il tool più usato dai giocatori di poker online, nella sua versione base (gratuita) mette a disposizione tre principali riferimenti grafici.

In primis, si può visualizzare il nostro andamento su una particolare poker room, mediante uin grafico che compara partite giocate e guadagno complessivo, con la possibilità di avere una visione chiara ed immediata del nostro bilancio, con i momenti positivi e quelli invece estremamente negativi. In particolare, un grinder professionista potrà notare immediatamente eventuali periodi prolungati di varianza negativa e allo stesso modo compararli all'andamento abituale delle sue partite.

Un altro grafico estremamente importante riguarda il nostro ROI (ritorno medio dell'investimento), suddiviso per stake: in tal modo sarà possibile individuare con buona precisione i "livelli" ai quali si ha un profitto maggiore e quelli ai quali invece non risulta (mediamente) conveniente giocare.

Infine, il terzo grafico messo a disposizione è una semplice suddivisione delle nostre partite in base allo stake al quale giochiamo (5, 10, 20 euro e così via). Ovviamente i grafici di sharkscope acquistano un valore tanto maggiore quanto maggiore è il campione considerato: insomma, prima di tracciare frettolosi bilanci, conviene aver giocato un numero abbastanza ampio di partite.

Aggiungi un commento!