Dopo Andrea Benelli è un altro big del circuito italiano ad iscrivere il suo nome nell'albo d'oro della IPT Pro League, la prestigiosa competizione a struttura estremamente tecnica collegata all'Italian Poker Tour. Al Casinò di Sanremo, infatti, a trionfare è Dario Minieri, autore di una gara straordinaria culminata in un final table davvero ricco di emozioni. Il pro di Pokerstars partiva da chipleader, ma nei primi livelli doveva fare i conti con un po' di sfortuna e con avversari determinati e brillanti. In particolare a dare filo da torcere a Caterpillar erano Giacomo Loccarini e Fabrizio Baldassarri, runner up del main event WSOPE, che però dopo una partenza brillante non riuscirà ad andare oltre il settimo posto.

Al sesto posto si piazzava invece un Gianni Giaroni ancora più chiuso del solito (ma comunque all'ennesimo piazzamento di rilievo), mentre rispettivamente quinto e quarto chiudevano Cesare Florio e Davor Lanini. Molto bello invece il duello fra Loccarini, Minieri e Mauro Piacentino con quest'ultimo che, malgrado lo stack esiguo, riusciva a resistere per quasi due ore prima di uscire per mano di Minieri. Si giungeva così all'heads up fra due giocatori molto aggressivi e la "sfida" durava solo tre mani, con i players ai resti al flop entrambi con flush draw:
Minieri 63 (s)
Loccarini 52 (s)
Board 9s4s6h Qc Tc
Dunque bastava la coppia di 6 a Minieri per infliggere un colpo decisivo al rivale che rimaneva cortissimo e capitolava subito dopo, con un payout finale che vedeva

  1. Dario Minieri 52.000€
  2. Giacomo Loccarini 30.000€
  3. Mauro Piacentino  19.000€
  4. Davor Lanini 14.000€
  5. Cesare Florio  10.000€
  6. Gianni Giaroni 7.500€
  7. Fabrizio Baldassari 5.800€
  8. Antonio Buonanno 4.484€