Giornata tra alti e bassi quella dei tanti italiani impegnati nel day 2 del main event dello European Poker Tour di Barcellona. Infatti, nonostante la soddisfazione di aver portato ben 9 players a premio, resta il rimpianto per alcune eliminazioni brucianti, anche dovute ad un pizzico di sfortuna. In particolare bruciano le eliminazioni di un Andrea Benelli incredibilmente sfortunato (e vittima di una serie di coolers imparabili), di Fabrizio Baldassarri (che pure ad un certo punto sembrava poter "emergere") e soprattutto di un Mustapha Kanit che sembrava poter ripetere la grande prestazione del Mini IPT di Malta, prima di rimanere vittima di un clamoroso scoppio al river (con l'oppo che chiude gutshot al river).

Molto bene invece Alessandro Longobardi, unico italiano sopra average, con il chipcount azzurro che vede

  • Alessandro Longobardi 364.000
  • Francesco Notaro 194.500
  • Marco Bognanni 193.500
  • Federico Cipollini 182.000
  • Nicolò Calia 133.000
  • Filippo Marcolini 124.500
  • Luca Cainelli 109.000
  • Marcello Rizzini 83.000
  • Giuseppe Pipino 36.500

In testa al chipcount assoluto invece troviamo uno dei protagonisti delle World Series Of Poker 2010, lo statunitense Bryn Kenney, seguito a ruota da Roman Makhlin e dall'italo – tedesco Giuseppe Pantaleo (ma attenzione anche al forte Pascal LeFrancois), come vediamo dal dettaglio

  1. Bryn Kenney     693,500
  2. Roman Makhlin     643,000
  3. Giuseppe Pantaleo     622,500
  4. Dominic Nitsche     585,000
  5. Haykel Vidal     534,500
  6. Luis Rufas     502,000
  7. Pascal Lefrancois     458,500
  8. Kristoffer Thorsson     454,000
  9. Juan Iborra     446,000
  10. Andrei Bucica     446,000