Si è chiuso in modo sorprendente il final table di una delle edizioni di maggior successo dello European Poker Tour. A trionfare nel main event della tappa londinese della kermesse prodotta da Pokerstars è stato infatti lo scozzese David Vamplew, giovane laureato in matematica che in carriera poteva finora vantare "soltanto" un piazzamento in un evento delle WSOP 2010. Dopo una gara tra alti e bassi, Vamplew è giunto all'heads up finale che lo vedeva opposto addirittura a John Juanda, rounder di Full Tilt Poker dallo straordinario palmares e vero dominatore del tavolo fino a quel momento. Un duello durato quasi quattro ore che ha visto continui cambi di scenario, con Juanda che più volte ha avuto l'occasione di chiudere i conti, ma che alla fine si è dovuto arrendere alla maggiore brillantezza di un rivale rivelatosi davvero un ottimo interprete della specialità Heads Up.

Così, nella mano conclusiva lo scozzese ha chiamato il push di Juanda (K2 suited) mostrando A3, trovando un board favorevole che lo consacrava come il nuovo campione dell'EPT Londra 2010. Per il formidabile pro indonesiano, invece, un po' di rammarico per un Triple Crown sfumato di un soffio, ma anche la soddisfazione di aver confermato tutte le sue skills pokeristiche e la sua grande attitudine agli MTT live. Ecco infine il payout

  1. David Vamplew 900.000£
  2. John Juanda 545.000£
  3. Kyle Bowker 300.000£
  4. Artur Wasek 240.000£
  5. Kayvan Payman 190.000£
  6. Fernando Brito 145.000£
  7. Tom Marchese 100.000£
  8. Per Ummer 66.800£