Dopo la straordinaria tappa dell'European Poker Tour a Sanremo, le aspettative verso questo EPT Grand Final di Montecarlo erano molte, sopratutto per vedere se il numero di iscrizioni fosse stato superiore a quello dell'anno precedente.

Terminati i due giorni di qualificazione si può notare come i partecipanti siano in numero notevole (853), ma non tanti da superare il record dell'anno precedente (935).

Per quanto riguarda la situazione degli italiani saranno in 25 a giocarsi le chances per una vittoria finale e se ad essere eliminati abbiamo 3 dei nostri migliori giocatori (Luca Pagano, Max Pescatori e Dario Minieri), almeno ci consoliamo con la presenza di Tommaso Briotti e Salvatore Bonavena tra i primi 10 nel chipcount. Ottime le prove di Antonio Buonanno e Dario "Bonzo" Nittolo del team di 4a The Poker Suite.

Tra i "Top Players" stranieri che sono stati eliminati nel primo giorno di qualificazione troviamo gente come: Phil IVey, Daniel Negreanu, il campione uscente Peter De Korver, Bertrand Grospellier, Patrik Antonius e Jason Mercier sono solo alcuni dei nomi noti che lasciano anzitempo il torneo. Vanno avanti invece Joe Cada (campione dell'ultimo Main Event delle World Series of Poker).

Cenno importante va fatto alle donne in gara, sopratutto dopo l'ultima grande vittoria di Liv Boeree (qualificata anche al day 2). Tra le "sopravvissute" anche Vanessa Rousso, Liz Lieu e Jennifer Lam. Tra coloro le quali non ce l'hanno fatta troviamo anche la tedesca Sandra Naujoks, vincitrice di una tappa dell'EPT nel 2009. Nota dolente del poker in rosa italiano è l'assenza di donne in questo tappa dell'EPT già dal day-2.

Mattia Sparagna