E’ un heads-up di alto livello quello a cui stiamo assistendo all’EPT di Sanremo. Partiti con Liv Boeree (nella foto, si ringrazia il blog di Assopoker) in vantaggio 23,215.000a 14,065.000 su Jakob Carlsson, la disparità si è andata via via assottigliando fino a che la situazione si è letteralmente invertita con Carlsson che si è portato sopra a 22.300.000, con Liv a 14.500.000.

Ma Liv ha dimostrato ancora una volta di che pasta è fatta, prima con una mano in cui, aiutata anche dalla fortuna è riuscita a chiudere una scala al turn portandosi di nuovo a 23milioni e poi con un altro superlativo piatto con cui ha lasciato Jakob a 8 milioni di chips. Dopo un apertura dello svedese per 525.000 chips, la Boeree chiama. Flop 4-10-2 e la Boeree punta 600k dopo il check di Carlsson che fa call. Il turn è un 6 e c’è il doppio check. Al river esce un 5 con la Boeree che punta 1.5 milioni, Carlsson raise 3.9milioni e la bellissima pro player che manda incredibilmente i resti per oltre 22 milioni, costringendo lo svedese a foldare.

Accenna un sorriso Liv mentre guarda il povero Carlsson in evidente difficoltà, non solo in quanto a stack. Ed è così che si va in dinner-break.

Aggiungi un commento!