Ormai arrivati quasi alla fine di questo day-5 dell'Europan Poker Tour, i 9 players rimasti in gara vengono riuniti ad un unico tavolo. Per la gioia di noi italiani restanoin lizza per il primo premio ancora due azzurri (Giuseppe Diep e Claudio Piceci) più l'italo-svizzero Claudio Swissy Rinaldi.

Dopo l'ultimo aggiornamento c'è stata l'eliminazione del danese Allan "Sifosis" Baekke, vincitore della scorsa tappa dell'EPT Snowfest svoltasi in Austria. Successivamente, eliminato anche il romeno Ramon Demon Cserei che chiude undicesimo e tutti e due si aggiudicano un premio da 50.000 €.

L'ultimo a lasciare il torneo è il russo Dimitry Stelmak che con [Ap] [5f] rilancia mettendo tutto dentro. Ci pensa a lungo il britannico Michael Piper che poi decide di chiamare mostrando [Af] [Jc], nessuna carta sul board aiuta il russo che saluta il torneo e intasca il premio da 63.500 €. Subito dopo questa eliminazione, che consente di unire i 9 giocatori rimasti ad un unico tavolo, un altro russo subisce un pesante colpo. E' Alexey Rybin che decide di provare a rubare con [Jf] [9f] ma viene chiamato dallo svedese Jakob Carlsson che mostra [Qf] [Qp]. Il board è semplicemente incredibile, infatti prima manda avanti il russo facendogli chiudere una scala [Kf] [Tf] [Qc], il turn è "insignificante" [8c], ma è il river [Kq] che ribalta inaspettatamente tutto e regala un FullHouse a Carlsson che affossa così Rybin.

Tra gli ultimi 9 c'è ancora la sorprendente Liv Boeree; l'unica donna rimasta ancora in gioco sta dando del filo da torcere a tutti e per alcuni tratti è sembrata essere padrona del tavolo dove sedeva. Ora siamo curiosi di vederla all'opera tra i "magnifici 9".

Mattia Sparagna