Grande spettacolo nelle fasi centrali del day 3 del main event dello European Poker Tour di Vilamoura, con 45 players ancora in gioco e tantissimi sconvolgimenti nelle posizioni di vertice del chipcount. Protagonisti anche i rounders italiani, con un ottimo Leonzio che dopo aver eliminato Luca Pagano si è portato a circa 430mila chips e soprattutto Nicolò Calia, straordinario nelle ultime battute.

Il romano (come raccontano i blog di assopoker e pèokeritaliaweb) in blind war con il leader della gara Brandon Cantu opta per un call con KQ sul raise da sb dello statunitense (che scopriremo avere 93 off). Il flop recita JT3 e Calia con il suo open ended straight draw flatta ancora sulla puntata dello statunitense; il turn è un 9 (tre fiori sul board) che regala la doppia allo statunitense, il quale cbetta ancora ma trova il push dell'azzurro: rapida decisione di Cantu per il call e river ininfluente che fanno volare l'azzurro oltre le 680mila chips! Fase negativa per lo statunitense che continua poco dopo quando perde un brutto flip e scende a poco più di 300mila.

Molto bene anche gli altri italiani Cecchi ed Ascari per una situazione complessiva che vede:
Calia 680,000
Leonzio 430,000
Ascari 350,000
Cecchi 220,000

Aggiungi un commento!