Se due anni or sono le World Series Of Poker ci servivano campioni quali Dario Minieri e Max Pescatori, questo 2010 sarà indiscutibilmente l'anno di Filippo Candio. Sulle orme dei suoi ben più famosi connazionali il 25enne, nato a Cagliari, è ormai più che una certezza per il poker italiano.

Pro player dal 2007, Pippo ottiene diversi piazzamenti in tornei minori, prima dell'affermazione nel gennaio 2009 al Campionato Italiano Pro a Sanremo per € 140.000. Successo che gli frutta la sponsorizzazione con PokerStars, almeno fino alla vicenda del settembre scorso quando diversi utenti della nota poker room segnalano che il nick di Candio era in gioco online, mentre lui era impegnato in un torneo live a Campione d’Italia. Risultato? Sponsorizzazione annullata e blocco dell’account per sei mesi.

La notizia farà discutere non poco sui vari forum a tema. Del resto a far parlare è stato a volte anche il comportamento al tavolo verde di questo giocatore definito ‘crazy' dagli americani. Spesso sregolato nelle esultanze dopo un piatto vinto e talvolta impudente nei confronti degli altri players.

Prima di questo Main Event WSOP 2010, Candio alle World Series Of Poker è riuscito ad andare In The Money solo in un'occasione, l'evento #11   $ 1,500 No Limit Hold'em dove è giunto 157esimo per $ 3,460. Quisquilie rispetto ai minimo $811,823 che si porterà a casa avendo raggiunto il Final Table del torneo più importante dell'anno.

Prima delle WSOP ottiene un nuovo contratto di sponsorizzazione con FullTiltPoker.

Altri piazzamenti importanti sono quelli all’EPT di Deauville, ad un side dell’IPT di Venezia e uno al PGP. I suoi guadagni totali in carriera ammontano a circa 248.000 dollari (54° nell’Italy All Time Money List). Somma destinata a schizzare molti in avanti dopo il mese di Novembre.

Il 25enne sardo, oltre al poker è appassionato di cinema e di musica. Sulla sua pagina Facebook dichiara di essere fan, tra gli altri, di Lady GaGa, Lucio Battisti e Fabrizio De Andre.

Aggiungi un commento!