L'avventura del nostro Filippo Candio al final table del main event della quarantunesima edizione delle World Series Of Poker è terminata da pochissimo, con un quarto posto che davvero rappresenta il giusto premio per un torneo condotto da grande protagonista. Tuttavia, come giustamente sostenuto da Flavio Ferrari Zumbini sul suo profilo facebook, non è ancora giunto il momento dell'analisi dettagliata della gara del player sardo: questo è il momento di festeggiare e magari di scaricare tutta la tensione accumulata negli ultimi mesi. E così, dalla sua pagina facebook, il primo November Nine italiano della storia delle World Series si mostra contento e soddisfatto ai suoi tantissimi fan, oltre che ovviamente stremato dalla lunga maratona di Las Vegas.

Un Candio giustamente orgoglioso del risultato ottenuto, contento soprattutto del modo in cui ha giocato nel tavolo finale: una condotta di gara accorta ma allo stesso tempo determinata ed attenta nelle primissime fasi, più aperta ed efficace man mano che "prendeva le misure" ai suoi avversari (memorabile il bluff su Michael Mizrachi, del quale a breve vi proporremo il video). Insomma, probabilmente i prossimi giorni serviranno al neo leader della Italy All Time Money List per rendersi conto appieno del capolavoro realizzato e magari, chissà, anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa, non soltanto nei confronti di chi non ha creduto in lui negli anni scorsi, ma anche nei confronti di coloro i quali lo avevano frettolosamente giudicato, non tanto dal lato tecnico (dal momento che in quel campo ogni critica costruttiva è ben accetta), bensì dal punto di vista umano, reputando ad esempio inopportune e finanche offensive alcune sue spontanee esultanze che invece testimoniavano solo la sua grande, enorme passione per il gioco del poker. Ancora una volta, dunque: GG Pippo!