Ancora un atto criminale a sconvolgere il mondo del poker e del gioco più in generale. Dopo i misfatti di Berlino, con l'incredibile rapina in diretta messa a segno da un commando armato, dopo la tragedia pugliese con la morte di un giovane in un blitz criminale contro una poker room, stavolta il teatro di un altro sconcertante fatto di cronaca è il Casinò di Basilea.

Infatti, stando ad una prima ricostruzione della vicenda, sembra che un gruppo di malviventi, circa 10 uomini tutti mascherati ed armati, abbia fatto irruzione nei locali del Casinò ad ora tarda, quando però nelle sale vi erano ancora circa 600 persone, fra giocatori e dipendenti.

Nonostante non siano riusciti a forzare in breve tempo la cassaforte, i ladri si sono comunque impossessati del contante presente nelle casse, tra la paura degli astanti, costretti ad inginocchiarsi a terra sotto minaccia armata. Dopo una fuga rocambolesca, infine, i dieci si sono dati alla fuga, facendo per ora perdere le loro tracce.

Insomma, ancora un atto grave contro una sala dedicata al poker ed al gioco d'azzardo, che tocca i nervi scoperti della sicurezza e della tranquillità dei giocatori: anche in questo caso si aspettano gli sviluppi delle indagini degli inquirenti.