La notizia ha fatto il giro del mondo ed è al momento tra le più discusse nei forum specializzati. Sembra infatti che la famosa poker room FullTiltPoker, preferita dai grandi giocatori di cash games, sia finita sotto la lente d'ingrandimento delle autorità statunitensi con l'accusa di riciclaggio di denaro e violazione della legge per il gioco d’azzardo online.

A divulgare la notizia è stato l'autorevole Financial Times, con un articolo nel quale vengono riportate alcune indiscrezioni che addirittura parlano del coinvolgimento nell'inchiesta di alcuni grandi nomi del poker mondiale.

Sarebbero infatti coinvolti anche alcuni players, nonchè azionisti, della piattaforma FullTilt, ovvero il professore Howard Lederer, Chris "Jesus" Ferguson e addirittura quello che da tutti è copnsiderato il miglior giocatore del pianeta, Phil Ivey. in ogni caso, alcuni autorevoli commentatori, ritengono si tratti solo di una mossa operata dalla governance in materia, per mandare un chiaro messaggio a tutte le poker rooms operanti nel settore del poker online. Insomma, terremoto giudiziario o semplice avvertimento?