Continua a far parlare di se il fenomenlae rounder danese Gus Hansen. Dopo aver creato un mezzo "caso", preferendo una lucrosa partita di backgammon al day 2 dell'High Roller dell'EPT Montecarlo, The Big Dane è tornato a grindare con una certa regolarità i tavoli di cash game della piattaforma specializzata Full Tilt Poker.

E, fortunatamente per lui, i risultati sono stati più che soddisfacenti, con un attivo che nei soli 2 ultimi giorni sfiora il mezzo milione di dollari, riportando Hansen al vertice dei tavoli high stakes.

Chi invece non riesce proprio ad ingranare è il "solito" Isildur1. Infatti, se proprio ieri vi riportavamo la notizia del suo ottimo ritorno ai tavoli cash, già oggi dobbiamo segnalare una sessione disastrosa per il misterioso grinder svedese con circa 200mila dollari bruciati in poco più di 2,000 mani giocate.

Molto bene, tra gli altri, anche il finlandese Patrik Antonius, mentre il grande sconfitto di questi giorni è il suo connazionale Ilari Sahamies che lascia sul campo oltre 600mila dollari in nemmeno un migliaio di mani giocate.