Prime mani e prima action ai tavoli del Casinò di vVenezia, con il main event dell'Italian Poker Tour che offre subito spunti estremamente interessanti. Abituati al solito avvio soft, gli spettatori sono stati evidentemente spiazzati da un avvio col botto, con una serie di piatti giocati no fear dai players e flop visti con una insolita frequenza.

Scendendo nel dettaglio, vediamo che, dopo un primo piatto perso da Cristiano Guerra (che evita di tribettare con 88 e cede il piatto ad un oppo con A6), abbiamo subito assistito ad un piatto clamoroso tra Davide Cerrato e Ali Tekingamtac. Apre il tedesco x 3,5 e arriva la 3bet di Cerrato per 260K con il Ali che flatta. Il flop è K84 e sulla bet di Cerrato, il tedesco rilancia all in, trovando lo snap call dell'oppo. Allo showdown Cerrato mostra AA contro AK del chipleader: turn e river nulli e piatto clamoroso che porta Cerrato nettamente in testa al chipcount.

Dunque precipita nel chipcount Tekintamgac, vittima di un cooler,peraltro giocato in modo quantomeno discutibile (anche se ovviamente neanche una 4bet pre flop avrebbe cambiato la storia della mano). Continuate a seguirci, perchè da qui in avanti ne vedremo davvero delle belle, con il tedesco ormai cortissimo al quale non resterà che provare un recupero che avrebbe dell'incredibile.