Isildur1 è uno dei giocatori più chiacchierati del panorama pokeristico internazionale. Pur non sapendo nient'altro che la sua presunta nazionalità, il misterioso personaggio è sempre al centro dell'attenzione ormai da diversi mesi.

Su di lui si sono dette tante cose e il suo anonimato ancora persistente continua a far crescere l'aura di leggenda che lo avvolge. La prima identità a lui additata è stata quella di Viktor Blom, giovane astro nascente del poker svedese; ma anche se c'è chi, tra i professionisti (come Tony G e Ilari Sahamies) giura che sia proprio lui, interpellato a riguardo Blom ha sempre affermato il contrario.

Altri nomi sono stati fatti nei vari forum a tema, addirittura c'è chi ha ipotizzato che potesse essere l'ex giocatore svedese Henrik Larsson e ultimo il "pesce d'Aprile" sul giocatore della NFL Mats Sundin.

Nell'ultimo periodo la "fuoriuscita" prepotente di un altro misterioso personaggio, originario anch'egli della Svezia, ha fatto drizzare le orecchie a tutti. Questo nuovo giocatore, si chiama "ingsoni" e c'è chi afferma che la probabilità che si tratti della stessa persona sia molto alta.

Il perché di quest'ipotesi? Presto detto, sembra che i due, pur non giocando agli stessi limiti e sulla stessa poker room (il più famoso Isildur conosciuto per gli high stakes di FullTilt, mentre il nuovo Ingsoni gioca ai limiti 25$/50$ di PartyPoker), siano molto simili come modo di gioco e come lunghezza delle sessioni a cui si sottopongono. La telenovela Isildur1 si condisce di un nuovo ingrediente, che darà un risalto ancora maggiore a questo personaggio che ormai non sembra stupire più nessuno.

Mattia Sparagna