Continuano le polemiche intorno alla spiacevole vicenda che al Partouche Poker Tour 2010 ha visto protagonista il nostro Mustapha Kanit, ingiustamente eliminato da uno dei side events giocati al Casinò di Cannes. Stavolta a parlare è uno dei big del circuito internazionale, quel Mike Binger espulso dalla gara e bannato dal Casinò francese proprio per aver sostenuto a gran voce la protesta del giocatore italiano.

"Non credevo ai miei occhi quando il giocatore francese è tornato a prendere le carte che aveva precedentemente gettato. Ero a due metri e si è sentito nettamente che l'italiano aveva annunciato il raise prima della fine del tempo tenuto dal floorman. Poco dopo, attorno al tavolo, si è radunato tutto il gruppo dei direttori del torneo […] non hanno tenuto conto della versione dell'italiano" – racconta Binger – "così ho deciso di intervenire, mi sembrava davvero il minimo. Ho esposto la mia versione dei fatti con calma ed oggettività in quanto avevo visto tutto quello che era successo al tavolo. L'unica risposta che ha avuto il mio intervento è stata solo quella del floorman che mi ha detto in maniera molto scortese di farmi gli affari miei". "Poi, mentre loro continuavano a discutere un tizio che non era dell'organizzazione mi ha detto bruscamente di tornare al mio posto, così gli ho chiesto chi diavolo fosse e a questo punto sono stato squalificato per essermi rivolto in questo modo", prosegue il pro statunitense, che poi precisa: "mi sono scusato con chi ho trattato male ma la cosa ha comunque dell'incredibile e l'impressione è che le regole siano state applicate alla loro convenienza".

Insomma, un'altra dura presa di posizione dopo quella dell'autorevole "mement_mori", con Binger che invita inoltre la direzione del torneo ad "investire" sulla professionalità di addetti alla sala, floorman e dealers, uno dei punti dolenti del PPT. Tanto per la cronaca, Mike Binger non è certamente l'ultimo arrivato: laureato in fisica, vanta un terzo posto in un main event WSOP e vincite in carriera per ben 6,5 milioni di dollari, con 4 ITM alle recenti World Series.