Come tutti sanno, i big del poker sono grandi fans delle scommesse. Una delle prop bet che ha catalizzato su di sé un grande interesse negli ultimi tempi è stata la ‘scommessa vegetariana’ che Tom Dwan ha proposto a Phil Ivey. Quest’ultimo avrebbe vinto un milione di dollari qualora fosse riuscito a non mangiare per un anno ‘tutto ciò che si muove’. Ma alla fine sappiamo com’è andato col pro players di colore, arresosi e costretto a pagare a “durrrr” una buonuscita da 150.000 dollari.

Ora, però, un giocatore dell’Iowa, tale Mikey Knuckles, si è proposto di sostituire Ivey nella prop bet, adattandosi alle condizioni originarie della prop bet (niente carne, neanche di pesce), ma con un aggiunta: nel suddetto periodo di un anno egli riuscirà a perdere 100 libre, pari a 45kg circa. La posta in palio è però doppia: se vince Knuckles si porterà a casa 2 milioni di dollari, mentre la cifra sarà dimezzata se non riuscirà a perdere il peso previsto.

Se pensate che sia facile vi diamo un particolare sulla vita di Knuckles: egli è da 25 anni giudice della Kansas City Barbeque Society Certified BBQ. In altre parole ha passato la vita ad assaggiare bistecche e, come da lui dichiarato, non gli è mai passato per la testa di adottare un regime alimentare vegetariano.

In caso di sconfitta Mikey dovrà lavorare in un fast-food locale per un anno e rinunciare al poker per lo stesso periodo.

C’è da dire che la possibilità che Dwan accetti è quasi pari a zero. Ma la speranza degli appassionati di prop bet rimane comunque più che viva.