Qualche settimana fa vi avevamo raccontato della novità costituita da una nuova variante del Texas Hold'em, il Double Hold'em, e del progetto di Party Poker di aggiungerla alla sua offerta online. Ecco, stando a quanto riporta pokernews.com, sembrerebbe davvero giunto il momento del lancio definitivo del Double Hold'em sulla piattaforma di poker online che negli ultimi anni sta investendo con grande intensità a tutti i livelli (software, pubblicità, Team Pro e ipotesi di fusione).

Ma in cosa consiste nel dettaglio il Double Hold'em? Si tratta di una tipologia di gioco che prevede tre carte personali e cinque comuni, con le fasi di gioco che restano invariate rispetto all'Hold'em. Dopo il flop, però, il giocatore deve scegliere fra le tre hole cards una "point card", che di fatto andrà a costituire due "starting hands" diverse con le altre due carte rimaste. In pratica, il punteggio conclusivo verrà dato dalla migliore combinazione possibile o delle sole 5 carte comuni, o di quattro carte comuni più una qualunque delle tre carte in possesso, o di tre carte comuni più la point card e una delle due rimanenti. Ad esempio, se abbiamo in nostro possesso A32 e dopo un flop AK5 scegliamo come point card l'asso , nel caso di turn 9 e river 4, non potremmo contare su una scala A2345, bensì su un più modesto AAK95. Insomma, una nuova interessante variante che presto sarà possibile praticare real money sul client di Party Poker e probabilmente nel prossimo futuro anche nella versione .it.