Come vi abbiamo raccontato ieri, sono stati ufficializzati gli ingressi di Dan Harrington ed Erik Seidel nella prestigiosa Poker Hall Of Fame. Un riconoscimento senza dubbio meritato, che sottolinea le imprese non solo "sportive" di due vere e proprie leggende viventi del poker, punti di riferimento importanti anche per le giovani generazioni. Dan "Action" Harrington, 65 anni, è nato a Cambridge, risiede in California ed è certamente una delle personalità più autorevoli del circuito internazionale, oltre che un abile comunicatore ed uno scrittore di successo. Erik Seidel è invece un newyorchese trasferitosi di fatto a Las Vegas e negli ultimi anni è stato un vero e proprio "giramondo", partecipando a tantissimi tornei in tutte le più grandi competizioni internazionali, dalle tappe del WPT a quelle EPT e ovviamente all'Aussie Millions, una delle sue mete preferite.

I due vanno ad aggiungersi agli altri membri, che qui riportiamo di seguito in rigoroso ordine alfabetico (fonte WSOP.com)

  • Tom Abdo (1982)
  • Crandell Addington (2005)
  • Bobby Baldwin (2003)
  • Billy Baxter (2006)
  • Lyle Berman (2002)
  • Joe Bernstein (1983)
  • Benny Binion (1990)
  • Jack Binion (2005)
  • Bill Boyd (1981)
  • Doyle Brunson (1988)
  • Johnny Chan (2002)
  • T.J. Cloutier (2006)
  • Nick Dandolos  (1979)
  • Barbara Enright (2007)
  • Fred “Sarge” Ferris (1989)
  • T “Blondie” Forbes (1980)
  • Henry Green (1986)
  • Dan Harrington (2010)
  • Murph Harrold (1984)
  • Phil Hellmuth (2007)
  • James Butler “Wild Bill” Hickok (1979)
  • Red Hodges (1985)
  • Edmond Hoyle (1979)
  • Berry Johnston (2004)
  • Jack Keller (1993)
  • Felton McCorquodale (1979)
  • Roger Moore (1997)
  • Johnny Moss (1979)
  • Henry Orenstein (2008)
  • Walter Clyde “Puggy” Pearson (1987)
  • Julius Oral Popwell (1996)
  • Thomas Austin “Amarillo Slim” Preston (1992)
  • David “Chip” Reese (1991)
  • Erik Seidel (2010)
  • Mike Sexton (2009)
  • Jack “Treetop” Straus (1988)
  • Duane “Dewey” Tomko (2008)
  • Stu “The Kid” Ungar (2001)
  • Red Winn (1979)
  • Sid Wyman (1979)