Oltre 300.000$ di attivo nella scorsa notte per "jungleman12" che non sembra voler arrestare la sua fame di successi. Avevamo parlato di lui e accennato alla sua storia, già in un altro articolo. Dopo pochi giorni però ci sentiamo in dovere di segnalare ancora i risultati che questo personaggio, che ancora non ha deciso di svelare la propria identità.

La sua è stata una crescita costante, che è partita dai micro limiti fino ad arrivare ai limiti più elevati. L'ingresso ufficiale a quei livelli è stato fatto nello scorso Agosto, ma per due mesi non ha praticamente portato alcuna vittoria o alcuna sconfitta importante.

E' a metà del Novembre 2009 che cambiano le cose per il giovane studente in Economia (almeno a quanto lui afferma). Le vincite si fanno sempre più numerose e sempre più sostanziose. Fa notare di non preferire un gioco in particolare, ma dovendo scegliere giocherebbe sempre sfide heads-up di No Limit Hold'em e di Pot Limit Omaha.

Questo non deve far pensare ad un giocatore esclusivamente legato al cash game e che disdegna i tornei live. Jungleman12 ha dimostrato la sua bravura anche in importanti tornei, ultimamente da segnalare l'ottavo posto (su 1635 giocatori) in un importante torneo settimanale di FullTilt, il Sunday Mulligan, giocato nel mese di Febbraio che gli ha fruttato oltre 6.500$.

Per la sua bravura e i risultati che sta ottenendo si potrebbe accostarlo, erroneamente, a Isildur1. Ma se si cerca di "studiare" con attenzione i due approcci si notano da subito delle nette differenze. Infatti quello che ormai da molti è considerato come il nickname di Viktor Blom, è apparso d'improvviso e senza nessun passaggio dai micro e medio limiti, si è buttato in quelli più alti sfidando i più forti sin dal primo giorno. Per "jungleman12" le cose sono totalmente diverse, non solo per  la sua storia che è stata di gradini saliti con pazienza e dedizione, ma anche per quanto riguarda lo stile di gioco (anche se tutti e due risultano essere molto aggressivi).

Non ci resta che ammirare, pensiamo ancora per molto tempo, le gesta di questo nuovo prodigio dei tavoli high stakes, che addirittura nella scorsa notte ha osato battere, in una mini sessione, il più grande di tutti (Phil Ivey) spillandogli circa 130.000$.

Ricordiamo solo infine che i guadagni di "jungleman12" , da inizio anni, risultano essere di circa 2 milioni di dollari, niente male per uno che a quei livelli è considerato un novizio.

Mattia Sparagna