E' ancora una volta il portale gioconews.it a fare il punto sulla situazione per quanto riguarda gli sviluppi del "caso – poker live" al di fuori dei Casinò italiani. Infatti, in un articolo a firma Anna Maria Rengo, viene analizzato nei dettagli il maxi emendamento alla legge di stabilità predisposto dal governo e al vaglio di ammissibilità da parte dei competenti uffici della Camera dei deputati, sottolineando come in effetti non vi sia alcun passaggio riguardo al regolamento sui tornei di poker live. Dunque, sembrerebbe ancora rimandato il momento della chiara regolamentazione del poker live, anche se in realtà vi sarebbe ancora spazio per provvedimenti in tal senso nell'imminente decreto Milleproroghe (anche se restano da considerare i particolari  risvolti politici del momento che potrebbero causare ritardi e modifiche).

Il tutto in un momento in cui AAMS dichiara per bocca del suo direttore dei giochi Antonio Tagliaferri che "Il regolamento del poker live non è più una nostra competenza ormai dallo scorso maggio, quando lo abbiamo inoltrato al Consiglio di Stato per il parere preventivo". Insomma, ancora una fase di incertezza per un provvedimento atteso dalla totalità dei giocatori di poker italiani, ormai da troppo tempo privati della possibilità di vivere "alla luce del sole" la loro grande passione.