Da tempo la nostra redazione sta seguendo gli sviluppi della "querelle" sull'emanazione definitiva da parte di AAMS del tanto atteso regolamento che disciplini il gioco del poker live anche al di fuori dei Casinò. Come ben saprete la situazione vive ancora una assurda fase di stallo e nella confusione scatenata dai continui ritardi anche per quanto riguarda il decreto sul poker cash game e sul gambling online in generale, gli orizzonti si fanno ancora più nebulosi.

A tornare sull'argomento, con un efficace editoriale scritto da Giuseppe Messineo, è il sito specializzato pokeritaliaweb.org che propone alcune interessanti considerazioni. Infatti Messineo, dopo un breve excursus sulle vicende degli ultimi anni, pone alcune domande estremamente interessanti: "Come mai dopo un anno non ci sia traccia di questa regolamentazione? Perchè in attesa di questa si è deciso di colpire cosi duramente tutti i circoli ed i giocatori che praticamente non possono più esercitare un loro diritto? Perchè questa continua mancanza di rispetto e presa in giro per un movimento che conta milioni di appassionati? E se fosse tutto un bluf ed in reltà nessuno volesse un nuovo regolamento?".

Insomma, il dubbio che il gioco del poker live nei circoli territoriali sia osteggiato in forma più o meno velata da potenti gruppi di interesse è acuito da una serie di ritardi e "strane coincidenze". Il tutto ovviamente penalizza migliaia di giocatori che non possono permettersi costose trasferte ai Casinò o partecipazioni ai grandi eventi live, lasciando loro come unica possibilità il gioco online. Coincidenza anche questa?

Aggiungi un commento!