Con l'imminente arrivo del poker cash game sulle piattaforme italiane, crediamo sia opportuno cominciare a dare uno sguardo alla strategia di una variante che presenta alcune peculiarità rispetto al "poker sportivo".

Prima di tutto bisogna tenere presente che tutte le considerazioni fatte a proposito della necessità di non giocare mai fuori bankroll valgono ancora di più nel cash game, dal momento che si tratta di una modalità di gioco con soldi reali da approcciare con grande cautela.

Infatti, la possibilità di vincite consistenti è direttamente proporzionale a quella di ingenti perdite e questo sembra uno dei motivi per i quali in Italia le autorità competenti hanno deciso di adottare una linea diversa rispetto al resto del mondo.

Cominciamo dunque la nostra guida alla strategia nel cash game ricordando i tre fattori da tenere in considerazione durante una partita a soldi reali

1 – il fattore psico – emozionale: la componente umana è fondamentale ed affrontare le sessioni con lucidità e concentrazione è il solo modo per evitare "salatissimi" tilt

2 – il fattore matematico – probabilistico: vedremo come una corretta strategia deve tenere conto del calcolo probabilistico, con concetti come pot odds, Ev e varianza che assumono un valore decisivo

3 – il fattore strategico vero e proprio: saper scegliere le mani con cui entrare in gioco, dare il corretto peso alla posizione al tavolo, controllare il piatto ed influenzare gli altri, ecco le armi di un grinder vincente.