Nei precedenti articoli abbiamo cominciato ad analizzare il diverso approccio necessario per il poker cash game, la nuova modalità di gioco che prossimamente sarà disponibile anche sulle poker rooms .it. Ora proveremo a mostrare un semplice metodo matematico per valutare la forza delle nostre starting hands, secondo uno schema che può esserci di grande aiuto.

Innanzitutto ad ogni carta corrisponderà un determinato valore, secondo il modello

A= 16
K= 14
Q= 13
J= 12
T= 11
9= 9
8,7,6,5,4,3,2 valgono i punti corrispondenti al loro valore.

In tal modo potremmo avere subito il valore della nostra starting hand, ricordandoci però di

– aggiungere 10 punti in caso di coppia (es: QQ sarà 13 + 13 + 10= 36)
– aggiungere 4 punti se carte dello stesso seme
– aggiungere 3 punti per i connectors, 2 per one gap connectors e a per two gap connectors

A questo punto basta tener presente alcune linee guida

– mani +30 sono giocabili da ogni posizione (se non vi sono rilanci in precedenza)
– mani +27 giocabili da middle
– mani +25 giocabili da late position

In caso di rilanci precedenti le mani giocabili sono rispettivamente quelle +34, +31 e +29.
Vedremo in seguito come ampliare ulteriormente il discorso con altre tecniche avanzate.