Nasce a Edison in New Jersey, il 30 Luglio del 1986 e attualmente è uno tra i più giovani e forti giocatori di cash game al mondo. La storia di Thomas Dwan è molto originale e ricca di aneddoti, pur essendo un ragazzo molto giovane.

E' nel 2004 che il giovane Tom comincia a giocare a poker online. Precisamente il primo approccio è con degli amici dell'ultimo anno delle scuole superiori, si iscrivono su una piattaforma (il nome non dirà niente a nessuno: EmpirePoker) che permetteva di giocare senza deposito. Dopo quella serata lui e qualche altro amico decisero di aprire un conto da 50$, su un'altra poker room (ParadisePoker) e provare a giocare con soldi veri. Da li comincia la carriera di Dwan, che inizia a giocare solo ed esclusivamente Sit&Go da 6$ massimo. "Durrrr" (la scelta del nick sembra sia dovuta al fatto che Dwan voleva cje fosse un nome che venisse ricordate, che entrasse subito in testa e che desse anche un pò fastidio) ci mette poco però a capire che questo gioco oltre ad essere bello ed interessante, può essere anche molto remunerativo.

Così pian piano comincia ad "alzare il tiro" e a pensare di giocare somme sempre più grosse, per guadagnare sempre di più. Dopo poco il livello si è alzato e quando ha deciso di darsi al cash game e giocare dei limiti come il 2$/4$ ha lasciato la sua vecchia poker room, per approdare nella famosa PokerStars e, per sua stessa ammissione, lì inizialmente le cose non sono andate come si aspettava. Il gioco era più duro e le difficoltà aumentarono in maniera esponenziale al crescere dei limiti, ma con la sua immensa bravura Dwan riuscì in breve tempo a trovare profitto anche ai limiti più alti.

Più passava il tempo e più veniva fuori la vera natura di Tom, un vero e proprio "animale" da cash game e poco portato invece per il torneo e nel 2007 arriva a vincere su FullTilt la bellezza di oltre 300.000 $, che divengono più di 5 milioni l'anno successivo. Una crescita clamorosa per Tom che lo scorso anno stipula un importante contratto di sponsorizzazione con la poker room che potremmo dire lo ha lanciato, visto che è su FT che "durrrr" guadagna soldi e fama.

Come uno scherzo del destino, dopo essere entrato nel gotha del cash game mondiale (e sopratutto dopo aver stipulato quel ricco contratto con FT) inizia un periodo pieno di sconfitte per lui, sopratutto contro uno sconosciuto giocatore, Isildur1. Questo 2010 invece è iniziato alla grande e procede ancora meglio, sono diversi i milioni di dollari che ha guadagnato in questi primi mesi dell'anno.

Da ricordare anche una importante sfida, ciclica, che vede protagonista Tom contro uno sfidante di turno. L'evento è intitolato The durrrr Challenge ed è una sfida in heads-up online, contro un avversario (nelle varianti di No Limit Hold'em e Pot Limit Omaha). La sfida si conclude quando i due hanno raggiunto il numero di 50.000 mani giocate. Attualmente la sfida è in corso con il finlandese Patrik Antonius che si trova in notevole svantaggio. Nel caso in cui la situazione non dovesse cambiare alla fine Patrik oltre ad aver perso i soldi nella sfida dovrà dare a Dwan altri 500.000$; la particolarità della sfida sta nel fatto che se a perdere fosse Tom i soldi da dare all'avversario triplicherebbero.

Il prossimo sfidante della "durrrr Challenge" ancora non è stato scelto, ma i nomi che si fanno sono molti; si parla di Phil Ivey, di Luke Schwartz, di Brian Townsend e di Ben Grundy.

Anche se è un grande giocatore nella modalità cash game, Dwan non disdegna giocare grandi tornei live. Con le World Series of Poker, non ha un gran feeling, ma ha raggiunto nel 2008 un ottimo risultato nel $10,000 World Championship Mixed Event dove chiuse in ottava posizione.

Da ricordare anche le continue apparizioni nello show televisivo High Stakes Poker, trasmesso dall'emittente americana GSN TV, insieme ai più grandi: oltre a Phil Ivey e Patrik Antonius, anche Ilari Sahamies, Doyle Brunson, Chris Ferguson, Daniel Negreanu, Howord Lederer, Phil Hellmuth e molti altri ancora.

Mattia Sparagna

Aggiungi un commento!