Tante sorprese e qualche conferma all'Hollywood Casino di Lawrenceburg (nell'Indiana) dove si è concluso il day 2 del main event della tappa del World Poker Tour, il prestigioso circuito che mette a confronto i big del circuito internazionale.

Infatti, in testa al chipcount, dopo una vera e propria rivoluzione che ha visto finire eliminati i leader della prima giornata Eric Froehlich e Faraz Jaka, in testa al chipcount si è portato Dwyte Pilgrim, giocatore dal grande talento che negli ultimi tempi sta facendo incetta di titoli nel circuito statunitense.

Alle sue spalle Frank Caslo e, anche se molto distante, il fenomenale Juan Carlos Mortensen, rounder di chiare origini spagnole che vanta oltre 9 milioni di dollari in vincite in carriera. Sfortunata eliminazione invece per la bella Vanesse Rousso, così come nulla da fare per altri pezzi da novanta come Jason Mercier, Erik Seidel (una delle leggende del poker), Hoyt Korkins (gia trionfatore in eventi del WPT), Allen Kessler e Dan Shak.