Il 27 maggio 2010 iniziano le World Series Of Poker. Ogni anno quello che è il più importante circuito pokeristico internazionale ha una storia che lo caratterizza. Lo scorso anno sarà ricordato per la vittoria di Joe Cada, il più giovane campione di sempre nella storia delle WSOP.

Quest’anno, si spera, che la storia da raccontare sia quella di una donna che vince l’ambito titolo di campione del mondo WSOP. I risultati nel corso degli ultimi anni da parte del ‘gentil sesso’ sono via via migliorati. Non è certo la bellezza che ha portato Liv Boeree a trionfare all’EPT di Sanremo 2010, così come non è stato un caso la vittoria nel 2007 alle WSOP Europe da parte di Annette Obrestad, che quest’anno farà la sua prima apparizione al Rio Hotel & Casino di Las Vegas, avendo compiuto 21 anni.

Altra giocatrice da tener d’occhio è Vanessa Selbst. La 25enne, fresca vincitrice del NAPT Mohegan Sun Main Event per $ 750K, ha un curriculum assolutamente invidiabile alle WSOP: ha vinto un braccialetto WSOP nel 2008 in un evento Pot Limit Omaha e un terzo posto nell’Heads-up Event. Al momento è al nono posto nella classifica dei guadagni ‘femminili’ della storia.

Ma oltre a queste tre, non bisogna dimenticarsi di altri grandi nomi quali Kathy Liebert, la più donna del poker più vincente della storia, le due ‘EPT girl’ Victoria Coren e Sandra Naujoks, la regina del Team Pro di PokerStarsVanessa Rousso, e Annie Duke, Jennifer Harman, Joanne Liu, Isabelle Mercier, Mimi Tran, Clonie Gowen, Cindy Violette, Evelyn Ng e molte altre. Ma la speranza è di vedere il più in alto possibile un’italiana; anche in questo caso i nomi ci sono: Irene Baroni, Carla Solinas, Tania Scremin, Giorgia Tabet, Luana Spadaro e Pamela Camassa.

Biagio Chiariello