Notte inoltrata nella splendida Las Vegas, ma non si fermano le gare ai tavoli verdi del Rio Hotel and Casino di Las Vegas, con uno dei grandi eventi di questa prima fase delle World Series of Poker 2010 che si sta avviando verso la conclusione.

Parliamo dell'evento 17, un No Limit Hold'em da 5,000 dollari di buy in che ha visto la partecipazione di ben 792 players, per un montepremi complessivo che ha raggiunto la notevole cifra di 3,772,400 dollari. Ebbene, dopo una maratona durata 3 giorni siamo giunti all'heads up conclusivo, che vede impegnati i due giocatori che meglio si sono comportati fin dalle prime battute di gara. Si tratta di Jason DeWitt e Samuel Trickett, con quest'ultimo che al momento leggermente in difficoltà di fronte alla maggiore aggressività del più quotato avversario.

E' dunque sfumato il sogno di Antonio Esfandiari che, come vi avevamo raccontato ieri in un nostro aggiornamento, ha a lungo guidato la gara e sembrava in pieno controllo della situazione: purtroppo per lui, però, anche un "Magician" non è immune ai colpi della sfortuna e si è dunque dovuto accontentare di un comunque onorevolissimo 12esimo posto con circa 50mila dollari di incasso.

Aggiungi un commento!