Si è concluso con la vittoria di uno dei nomi nuovi del circuito internazionale il main event dell'attesissimo Borgata Poker Open, evento collegato al circuito del World Poker Tour. Ad imporsi infatti è stato lo statunitense Dwyte Pilgrim, mattatore delle tappe del WSOP Circuit e giocatore straordinario, capace di cogliere un'infinità di piazzamenti in nemmeno due anni di carriera da poker pro (per 1,5 milioni di dollari in vincite complessive). Un successo che lo consacra fra i big del circuito internazionale (dopo l'ottima esperienza alle WSOP 2010), ottenuto dopo una grande rimonta nel final table da sei giocatori. Infatti, Pilgrim partiva tra gli short stacks in un tavolo comunque equilibrato, ma ben presto riusciva ad imporre il suo gioco aggressivo e determinato, fino a giungere all'heads up conclusivo contro l'ottimo Mohajeri. Un duello davvero equilibrato, risolto solo da una sorta di cooler, con i due che vanno ai resti su un board che recita KT94, con Pilgrim che mostra una scala floppata contro la doppia K9 del suo avversario: nessun colpo di scena al river e sipario sull'affollatissimo evento di Atlantic City.

Ecco in definitiva il payout conclusivo

  1. Dwyte Pilgrim- $733,802
  2. Kianoosh Mohajeri- $440,945
  3. Ofir Mor- $266,835
  4. Brandon Novena- $223,475
  5. Daniel Makowsky- $183,449
  6. Benjamin Klier- $148,427