Continuano senza sosta le gare al Rio Hotel Casino di Las Vegas, dove è in corso la quarantunesima edizione delle World Series of Poker 2010. Il quinto evento era un No Limit Hold'em da 1,500 dollari di buy in al quale hanno partecipato ben 2092 players, per un buy in complessivo di oltre 2,8 milioni di dollari ed una prima moneta garantita che è quindi di 515mila dollari (ben 290mila andranno invece al runner up).

Tra i presenti, tutti i big del circuito internazionale, giocatori del calibro di Phil Ivey, Jason Mercier, Phil Hellmuth, nonchè una buona rappresentanza di giocatori italiani guidati da Dario Minieri,Filippo Candio, Gabriele Lepore e Fabrizio Baldassarri.

Al momento, dopo ben 10 livelli di gioco la gara vede solo 243 giocatori attivi, con le eliminazioni che si sono susseguite in modo particolarmente rapido ed hanno di fatto decimato subito il field. La situazione al termine del day 1 vede dunque in testa lo statunitense Stephen Foutty con largo margine sul connazionale Jesse Fulmer e su uno dei favoriti per la vittoria finale, il talentuoso player britannico Chris Moorman (nella foto). Più indietro ma comunque nella top ten altri due rounders di altissimo livello, l'inglese Praz Bansi e lo statunitense Dwyte Pilgrim, uno degli emergenti del circuito statunitense, giunto alle WSOP con l'intenzione di conquistare la definitiva affermazione internazionale.