Ormai ci siamo quasi: dopo tre giorni di gara intensa e senza un attimo di respiro il $50,000 Player's Championship delle World Series of Poker entra nella sua fase calda, anzi caldissima. Infatti al Rio Hotel and Casino di Las Vegas, sono solo 21 i rounders ancora in corsa per aggiudicarsi il prestigiosissimo braccialetto e la prima moneta di ben 1,56 milioni di dollari (mentre al secondo ed al terzo andranno rispettivamente (965mila e 603mila dollari).

Come detto in precedenza, si è trattato di una gara dagli altissimi contenuti tecnici, con un field di primissimo piano che vedeva fenomeni del calibro di Doyle Brunson, Phil Ivey, Phil Hellmuth, Jason Mercier: insomma, tutti i migliori giocatori della scena mondiale, alla ricerca dell'ennesima consacrazione in quello che Daniel Negreanu ha definito il torneo più difficile al mondo.  Dunque al termine del day 3 la situazione è la seguente

Michael Mizrachi 1,483,000
Vladimir Schmelev 1,430,000
David Oppenheim 1,340,000
Abe Mosseri 1,338,000
Daniel Alaei 1,255,000
Robert Mizrachi 1,030,000
Mikael Thuritz 952,000
Allen Bari 940,000
James Van Alstyne 845,000
John Juanda 790,000
Brett Richey 755,000
David Baker 715,000
Lyle Berman 695,000
Alexander Kostritsyn 638,000
Nick Schulman 610,000
Ilya Bulychev 600,000
Kirk Morrison 520,000
Andy Bloch 420,000
Erik Seidel 375,000
David Singer 364,000
Eli Elezra 336,000

In testa Michael Mizrachi, genio e sregolatezza per eccellenza, ma ben piazzati anche alcuni fenomeni del tavolo verde come Daniel Alaei, David Oppenheim e John Juanda (ma occhio anche a PostflopAction Kostritsyn e Nick Schulman), mentre in difficoltà ma ancora in grado di dire la loro sono Andy Bloch e una delle leggende del poker, Erik Seidel.

Aggiungi un commento!