Mentre al Rio Casino di Las Vegas fervono i preparativi per l'imminente final table del main event delle WSOP 2010, continua il nostro viaggio alla scoperta dei November Nine, gli invidiatissimi finalisti della competizione. Al Seat 6 siederà dunque Matthew Jarvis, canadese di 26 anni che avrà in dotazione uno stack di 16,7 milioni di chips e che è stato il grande protagonista dell'ultima mano giocata nel day 8, con l'eliminazione in bolla di Brandon Steven che ha fatto esultare i suoi rivali al tavolo.

Va subito detto che Jarvis è uno dei players che ha maggiormente impressionato in questi mesi di avvicinamento al grande evento, con un cash alle WSOPE e due prestigiosi successi, evento Heads Up del Canadian Open Poker e side da $1,000 del Festa al Lago del Bellagio. Il tutto senza dimenticare i suoi straordinari risultati online, sia nel cash game sia nei grandi MTT, che ne fanno un player completo e molto temibile. Un ulteriore motivo di preoccupazione per il nostro Filippo Candio, che si troverà ad averlo due posizioni sulla sua destra e dovrà quindi fare i conti con i suoi "abituali" tentativi di steels da late position. Molto bello anche il preannunciato duello con "The Grinder", che lo stesso Jarvis riconosce come il principale ostacolo per il trionfo del primo canadese al main event delle WSOP.