Ad un mese dall'attesissimo start del final table del main event delle World Series Of Poker 2010, al quale parteciperà anche il nostro Filippo Candio, abbiamo cercato di mostrarvi gli ultimi risultati ottenuti dai November Nine negli eventi del circuito internazionale cui hanno preso parte. Così, dopo avervi raccontato della forma dei primi 6 finalisti, passiamo ad occuparci dei tre players che siederanno all'attesissimo final table da short stacks.

  • Michael Mizrachi: "The Grinder" è stato  poco presente negli eventi del circuito internazionale (esclusa la sua apparizione londinese), probabilmente preferendo concentrarsi sullo studio della migliore tattica da attuare al final table. Più frequente la sua partecipazione ai grandi MTT online, con qualche comparsata ai tavoli di poker cash game di Full Tilt Poker. A tal proposito, sarà interessante capire fino a che punto abbia potuto influire sulla sua tranquillità la confusa storia sul cambio di sponsor durante le WSOP 2010.
  • Soi Nguyen: la grande sorpresa del final table ha ovviamente passato gran parte del tempo cercando di prepararsi al meglio per la gara di novembre, con lunghe sessioni di studio e l'ausilio di coach esperti e vincenti. Tuttavia si è concesso anche qualche grande torneo live, con un buonissimo ITM nel main event del Legends of Poker di Los Angeles.
  • Jason Senti: lo statunitense, short stack del final table, non ha raccolto alcun risultato di rilievo, pur avendo preso parte ad alcune competizioni tra Las Vegas ed il Borgata di Atlantic City. Anche lui, dopo una meditata vacanza, ha inoltre intervallato coaching e grinding online: sarà pronto per il fatidico 8 novembre?
Aggiungi un commento!