Alla fine la grande impresa è sfumata di un soffio, ma per Flavio Ferrari Zumbini la conquista del primo braccialetto delle World Series of Poker è soltanto rimandata. Già, perchè il talentuoso rounder, oltre che probabilmente il commentatore televisivo più preparato dal punto di vista tecnico, è riuscito a lottare fino all'ultimo in uno dei tornei più complessi e prestigiosi delle WSOP 2010 che si stanno giocando al Rio Hotel and Casino di Las Vegas.

Si trattava del $2,000 Limit Hold'em, con 476 players al via, montepremi complessivo di 866,320 dollari e prima moneta di 203,607 dollari. Ad imporsi è stato l'esperto Eric Buchman, sempre fra i primi del chipcount e presentatosi al final table da chipleader. Un vantaggio che lo statunitense riuscirà a gestire con grande attenzione, riuscendo ad eliminare uno dopo l'altro i suoi avversari più pericolosi, anche grazie ad un bel po' di fortuna nei momenti decisivi.

Anche l'uscita di Flavio è particolarmente sfortunata, con il romano che domina con la sua A9 la mano di Buchman (97), ma con il board che regala un 7 quanto mai provvidenziale (e nefasto per i nostri colori). Insomma, in definitiva possiamo dire che si è trattato comunque di un grande torneo per il nostro "Confiteor", che ha ormai acquisito grande autorevolezza al tavolo e la consapevolezza di poter essere competitivo anche ai massimi livelli: certamente un buon viatico per i prossimi grandi appuntamenti.

Ecco infine il payout dell'evento

1° Eric Buchman – 203.607$
2° Brent Courson – 125.715$
3° Steven Hustoft – 90.868$
4° Flavio Ferrari Zumbini – 66.446$
5° Hansu Chu – 49.068$
6° William Jensen – 36.419$
7° Matt Grapenthein – 27.609$
8° Gary Bogdanski – 21.025$
9° Matthew Matros – 16.179$

Aggiungi un commento!