Completato anche il secondo atto della prima giornata del main event delle World Series of Poker 2010 del Rio Hotel and Casino di Las Vegas. Già molti gli spunti di discussione per una giornata davvero molto intensa che ha riservato grandi sorprese e clamorosi colpi di scena tra i 1489 players presenti allo start. Cominciando con le note liete, non possiamo non sottolineare la straordinaria prestazione di Filippo Candio, con il sardo che ha chiuso la giornata al secondo posto nel chipcount, con ben 167,300 chips. Un ottimo viatico per le prossime giornate, ma anche la consapevolezza di poter lottare alla par con i grandi nomi del circuito internazionale.

E a proposito dei big, vanno segnalate le ottime prestazioni di Jason DeWitt (circa 150mila chips), del temibile Alexander "PostFlopAction" Kostritsyn (110mila circa), di Florian Langmann, Kido Pham (entrambi intorno alle 100mila), Gavin Griffin, Dan Kelly, Johnny Lodden. Più indietro ma comunque in zona average troviamo Phil Laak (intorno alle 60mila), Dan "Action" Harrington e Gavin Smith che hanno chiuso la giornata con circa 45mila chips. Nei prossimi aggiornamenti vi segnaleremo alcune eliminazioni eccellenti e il chipcount degli altri players italiani impegnati in gara.