Le World Series of Poker sono chiaramente l'evento per eccellenza del movimento pokeristico mondiale e logicamente generano un interesse enorme tra appassionati e giocatori. Comprensibile, dunque, che le varie poker rooms operanti nel mercato internazionale provino ad "accaparrarsi" i personaggi più in vista dell'evento ed in particolare i November Nine. Come vi avevamo raccontato, in realtà la lotta per "mettere sotto contratto" i players giunti alle fasi finali era già cominciata nei giorni precedenti il conclusivo day 8, così è interessante vedere quale poker room sia riuscita a puntare sugli uomini giusti.

Ebbene, guardando ai 9 finalisti, il verdetto è inequivocabile e decreta il successo della strategia di marketing di Full Tilt Poker, la piattaforma specializzata in poker cash game. Infatti sono ben 7 i finalisti che indosseranno il logo Full Tilt e fra loro troviamo anche il nostro Filippo Candio, che già accreditati rumors vogliono in procinto di passare in pianta stabile nel Team Pro.

L'eterna rivale Pokerstars, che ricordiamolo ha sotto contratto gli ultimi due campioni Peter Eastgate e Joe Cada, si è dovuta accontentare di due rappresentanti, lo short Jason Senti ma anche e soprattutto il chipleader Jonathan Duhamel. Beh, secondo voi come andrà a finire?

Aggiungi un commento!