Come ormai saprete, nella notte si è giocato il day 3 del main event delle World Series of Poker 2010 e ai nastri di partenza si presentava un valido gruppo di 31 giocatori italiani. Una giornata intensa e con esiti altalenanti per i nostri validi rappresentanti, dal momento che, accanto ad alcuni risultati eclatanti, dobbiamo registrare molte sfortunate eliminazioni.

Cominciando con le note liete, non possiamo non sottolineare la straordinaria prestazione di Filippo Candio. Il player sardo, infatti, è al momento al quarto posto nel chipcount assoluto e può seriamente sperare di reciare un ruolo da protagonista nei prossimi giorni: decisiva per il risultato finale una mano nella quale i suoi cowboys hanno scoppiato al river la coppia di assi di un rivale pari stack. Molto bene anche Giovanni Rizzo, abbondantemente sopra average a quota 361mila chips, così come va sottolineata la grande prestazione di Alessandro Pompei, sempre nelle prime posizioni del chipcount anche nei giorni scorsi. In zona average anche Flavio Ferrari Zumbini, Gianluca Speranza e Paolo Giovannetti, mentre piuttosto corti sono Salvatore Bonavena, Emanuele Rugini e Alioscia Oliva.

In attesa di potervi dare un chipcount dettagliato degli azzurri, dobbiamo purtroppo segnalare alcune sfortunate eliminazioni, come quelle di Emanuele Marzano, Dario Alioto, Gianluca Marcucci e Gerardo Muro: per loro il main event WSOP 2010 termina anticipatamente, ma resta la consolazione di aver comunque lottato fino al day 3 nel torneo più duro della stagione.

Aggiungi un commento!