Ancora una volta grande spettacolo ai tavoli del Rio Hotel and Casino di Las Vegas, con le fasi conclusive di uno dei grandi eventi della quarantunesima edizione delle World Series of Poker. Si trattava, infatti, dell'evento 19, 2-7 Draw Lowball World Championship (No-Limit), una gara da 10mila dollari di buy in alla quale hanno preso parte 101 giocatori, per un montepremi complessivo di 949,400 dollari ed una prima moneta di circa 295mila dollari.

Ovviamente il field era impreziosito dalla presenza di tutti i grandi interpreti del poker internazionale, con quattro italiani di altissimo livello, Dario Alioto, Max Pescatori, Dario Minieri ed Alessio Isaia, a difendere i colori azzurri. Purtroppo però nessuno dei tre è riuscito ad arrivare a premi, in quello che comunque era uno degli eventi più tecnici dell'intera rassegna, mentre a dominare la scena è stato proprio lo statunitense David Baker, protagonista di una gara pressocchè perfetta e di due entusiasmanti duelli.

Il primo lo vede opposto ad un John Juanda che in queste WSOP 2010 sta davvero esprimendo il suo poker migliore (chiuderà al quarto posto), mentre nell'heads up conclusivo il duello sarà con un coriaceo Eric Cloutier. Alla fine un JT984 basterà a Baker per mettere al tappeto il rivale e conquistare il suo primo braccialetto delle WSOP. Ecco quindi il payout

1°. David Baker – 294,314 $
2°. Eric Cloutier – 181,886 $
3°. George Danzer – 115,295 $
4°. John Juanda – 78,088 $
5°. Doug Booth – 55,483 $
6°. Erik Seidel – 41,270 $
7°. Eric Kesselman – 32,080 $
8°. Daniel Negreanu – 26,004 $
9°. Andy Bloch – 22,387 $

Aggiungi un commento!