Uno dei protagonisti del final table del main event delle World Series of Poker 2010 sarà certamente il canadese Matthew Jarvis. Tra i November Nine infatti, il 26enne di Richmond, figlio di un giocatore professionista di golf con proficui studi di economia aziendale e marketing alle spalle, si presenta al tavolo finale come quinto del chipcount, avendo a disposizione uno stack di 16,700,000 chips.

Certamente per lui non sarà semplice gestirlo, dal momento che si trova in una posizione davvero scomoda, stretto fra "The Grinder" Mizrachi e John Racener e soprattutto avendo di big blind, se di bottone, il nostro Filippo Candio (allo stesso tempo, dovrà fronteggiare i continui steals del chipleader Jonathan Duhamel). In generale comunque si tratta di un risultato eccellente per lui, dal momento che prima non era mai riuscito ad ottenere risultati di altissimo livello, sebbene negli ultimi mesi avesse partecipato con buon profitto al Deep Stack Extravaganza del Venetian.

Aggiungi un commento!