Il nostro riepilogo degli eventi del fine settimana alle World Series of Poker 2010 del Rio Hotel and Casino di Las Vegas non poteva che cominciare con un dovuto omaggio all'ennesima grande prova di Niccolò Caramatti. Infatti, il pro di Sisal Poker, dopo la prestigiosa bandierina conquistata la scorsa settimana, è riuscito nella grande impresa di sedersi al tavolo finale dell'evento 42 delle WSOP 2010.

Si trattava di un torneo No Limit Hold'em da 1,500 dollari di buy in cui hanno preso parte ben 2521 players, per un montepremi complessivo di oltre 3,3 milioni di dollari. Il talento di Luisgallo è emerso fin dalla prima giornata di una gara che ha visto il piacentino sempre grande protagonista ed in grado di giocare un poker fatto di grande aggressività e determinazione. Il final table, in particolare, lo vedeva protagonista assieme ad 8 rounders statunitensi (tutti alla ricerca della prima vittoria alle WSOP). Rimasti in 4, Caramatti provava una 3 bet con K8 (d), trovando il rapido call del chipleader Hamrick con AQ (d): malgrado un K al flop, un beffardo river regalava la scala allo statunitense e sanciva l'eliminazione dell'azzurro.

Proprio lo stesso Hamrick riuscirà poi a portarsi a casa il titolo, battendo in un lungo heads up finale il connazionale Thomas O'Neil, grazie ancora una volta alla sua "big chick" che dominava l'A9 del rivale: board ininfluente e primo braccialetto per il bravo pro americano. Ecco il payout

1° Dean Hamrick – 604,222$
2° Thomas O'Neal – 375,627$
3° Ian Wiley – 265,869$
4° Niccolò Caramatti – 191,744$
5° Aaron Kaiser – 140,013$
6° Ryan Hemmel – 103,461$
7° Andrew Rosskamm – 77,392$
8° Thomas Johnson – 58,571$
9° Aaron Gustavson – 44,856$

Aggiungi un commento!