Immaginatevi la scena: siete all'heads up conclusivo e avete la possibilità di aggiudicarvi un titolo alle World Series of Poker, con un primo premio di oltre 650mila dollari; intorno al tavolo vi è un gruppo di vostri compagni di squadra e tutti loro fanno il tifo…contro di voi!

E' più o meno quanto è successo a Tom "durrrr" Dwan nell'evento $1,500 No Limit Hold'em, quando, durante l'heads up perso contro Simon Watt, ha visto i suoi compagni di scuderia di Full Tilt Poker, tra i quali si è segnalato il solito Mike "The Mouth" Matusow, gioire e congratularsi con il neo campione australiano.

In realtà la ragione di un simile comportamento non risiede tanto nella gelosia o nell'invidia verso la possibile definitiva consacrazione di quello che è comunque uno dei migliori giocatori al mondo, bensì è da ricercarsi nell'irrefrenabile istinto da gambler dello stesso "durrrr". Infatti, pare che nei giorni scorsi il giovane talento statunitense abbia collezionato una serie incredibile di side bets, giungendo a bancare non solo una sua probabile vittoria alle WSOP, ma finanche il numero dei piazzamenti, la quantità di cash e così via.

Ebbene, pare proprio che i suoi colleghi abbiano deciso di sfidarlo fino in fondo e fonti piuttosto accreditate vogliono che addirittura Phil Ivey abbia scommesso l'incredibile somma di 10 milioni di dollari contro la vittoria di un braccialetto da parte di Dwan. Facendo due calcoli, aggiungendo le somme scommesse da Matusow, Eli Elezra e tantissimi players online, la cifra cui Tom ha dovuto rinunciare perdendo l'heads up contro Watt si avvicina ai 13 milioni di dollari: beh…non ci viene in mente nient'altro se non l'aggettivo pazzesco!

Aggiungi un commento!