Le prime edizioni delle World Series of Poker vedono chiaramente la partecipazione di un ristretto gruppo di gioctori, per lo più i grandi frequentatori dei Casinò statunitensi. Tuttavia nei locali del leggendario Binions di Las Vegas nel 1973 sono 13 i giocatori che arrivano a questa sorta di "fase finale" nel torneo No Limit Hold'em da $10,000 di buy in, con il montepremi di 130mila dollari che viene interamente assegnato al vincitore.

Si tratterà di Puggy Pearson, che sarà protagonista anche negli altri side events (Stud, Razz e No Limit Hold'em).
Nel 1974 tocca ancora ancora a Johnny Moss imporsi su un field di 16 giocatori, mentre nei side events la parte del leone la farà il grande Jimmy Casella, rounder di chiare origini italiane e specialista delle altre varianti come lo Stud ed il Razz.

Nel 1975 invece tocca a Sailor Roberts portarsi a casa un montepremi sempre più alto: stavolta sono 22 i partecipanti e dunque 220mila dollari finiscono nelle tasche del rounder texano. Da segnalare anche il side event 7 Card Stud che vede un'altra grande vittoria del solito Johnny Moss.

Aggiungi un commento!