Netta presa di posizione del duo artistico "Zero Assoluto". Nati come cantanti, con la crescita del fenomeno poker in Italia, sono diventati prima appassionati e poi commentatori di alcuni eventi trasmessi da Sky Sport, come ad esempio "La Notte Del Poker".

Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci dicono la loro, intervenendo su poker.sky.it, riguardo alla novità del poker online in Italia "C’è una parte di noi che trova nel poker sportivo un’attrazione incondizionata ed è forse la possibilità di giocare con la consapevolezza di rischiare poco o nulla.  Paghiamo per giocare e per divertirci – l'intervento poi continua – Se vinciamo (Matteo quasi mai, anzi mai, Thomas ogni tanto) meglio, ma è più tutta ‘la scenografia' intorno e la socialità che nasce e che cresce e che si respira che ci fa continuare a giocare".

Da qui inizia una critica scherzosa, ma non tanto, proprio sulla novità che tutti stanno aspettando "Fra poco si inizierà a poter giocare in modalità  ‘cash game‘ e abbiamo paura che potrà andare a rovinare tutto il romanticismo e la sportività. E’ pericoloso per chi gioca, anche per i campioni, e rischioso per tutto il movimento. Ci sono voluti anni per poter far arrivare il Texas Hold’em a vero e proprio sport eliminando tutta quella letteratura di basso livello che si portava dietro il poker: la bisca, il giocarsi la casa e la vita, la malavita".

Infine la dovuta precisazione "La nostra è una semplice preoccupazione e speriamo che non diventi realtà – e poi la vena giocosa dei due viene fuori alla fine – se ciò si realizzasse ricominceremo ad organizzare a casa mia (di Matteo) super tornei di ‘tresette‘ per protesta".

Mattia Sparagna